Hai qualche dubbio o domanda?
Contattaci: ilgiardinointerioremilano@gmail.com

DISCRIMINAZIONI E VIOLENZA SULLE DONNE

Corso di formazione per professioniste/i delle relazioni d'aiuto

Un percorso di conoscenza, consapevolezza, sensibilizzazione

IL CONTENUTO DEL CORSO

Discriminazioni e violenza sulle donne: un fenomeno endemico e allo stesso tempo misconosciuto, negato, invisibilizzato e normalizzato

La situazione italiana attuale rispetto al tema della violenza e discriminazioni sulle donne, come risulta dai dati statistici, evidenzia una grave situazione. I dati Istat (2014) riportano una diminuzione degli omicidi, ma, in proporzione, i femminicidi non procedono linearmente e si sono fatti sempre più efferati, coinvolgendo sempre più anche i bambini e le bambine della coppia con partner maltrattante . Le donne vivono inoltre ancora numerose discriminazioni e abusi di ogni tipo e forma in famiglia, sul posto di lavoro, per strada, ovunque. La situazione femminile, a fronte di una generale evoluzione dei costumi e un progressivo avanzamento dei diritti civili, paradossalmente sembra essere migliorata in maniera molto meno significativa.

Un esperimento di formazione integrata 

A fronte di un contesto socio-culturale che presenta grossi limiti e difficoltà nel riconoscere pari dignità a uomini e donne, a partire dall’ambito educativo, fino a quello dell’immagine femminile presentata dai media, questo Corso su Violenza e Discriminazioni sulle donne vuole rappresentare il primo esperimento di formazione integrata su questo tema così complesso. L’obiettivo principale diventa quindi la costruzione di modelli operativi interni e di lavoro condivisi, tali per cui ciascun/a professionista (psicologo/a, assistente sociale, giornalista, medico/a, educatore/trice, etc), in un’ottica di lavoro in Rete e in sinergia, possa agire e procedere, attraverso orientamenti e strumenti propri, con una visione e una base di partenza comune.
Nella pratica si desiderano coinvolgere tutti gli/le stakeholders in un cambiamento di mentalità, o perlomeno nella scintilla iniziale che si rende doverosa e necessaria per un cambiamento socioculturale concreto.
Il Corso parte dalla necessità di una presa di consapevolezza della cultura maschilista e patriarcale alla base dei comportamenti violenti e discriminatori nei confronti delle donne e delle persone minorenni. Come abitanti della società, risulta fondamentale riflettere sui propri stereotipi, sulla cultura interiorizzata, sui limiti e sulle risorse da mettere in campo individualmente e collettivamente per far fronte alla rabbia, alla violenza, al bisogno di esercitare potere.
Di fronte a questo bisogno, a questa spinta e desiderio, non possiamo farci trovare impreparati/e come professionisti/e, ma ancora prima come cittadini /e e attori /trici sociali.
Il Corso fornirà strumenti di comprensione e azione concreta, grazie al contributo di professionisti/e di alto livello: sociologhe, psicologhe, psicoterapeute, ostetriche daranno il loro contributo per una migliore comprensione e per piantare un seme di cambiamento nella mentalità e nell’approccio a questo tipo di tematiche.
Quello che ci si propone di imparare a riconoscere e cambiare è l’humus culturale all’interno del quale possono avvenire le violenze, violenze che in misura variabile e a seconda della tipologia e di chi le attua, vengono ancora considerate accettabili o giustificabili.

A tutte le donne

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l’emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d’amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci
ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra
e innalzi il tuo canto d’amore.

Alda Merini

IL LIBRO

VOCI DI DONNA
Il complesso intreccio tra Psicologia e Femminismo (2020, Edizioni Underground?)

A cura di Simona Adelaide Martini, con Martina Campanella, Silvia Cerri, Paola Cipriano, Valentina Deiana, Luigi D’Elia, Cinzia D’Intino, Barbara Donadoni, Ylenia Greco, Simona Adelaide Martini, Valeria Bianchi Mian, Letizia Rotolo, Silvia Spinelli e Valentina Testa.

Le scienze umane, in ogni epoca storica, hanno focalizzato gli studi e le ricerche, spesso trascurando le differenze di genere o connotandole e strumentalizzandole per costruire stereotipi, finalizzati a sminuire il ruolo femminile, subordinandolo a quello maschile.
Donne di estremo carisma e potere come Cleopatra, dipinte come vittime di amori impossibili, incapaci di gestire il fallimento amoroso, future isteriche freudiane destinate alla compassione o alle docce gelate.
Giovani fanciulle loro malgrado inserite in quadri letterari romantici, in cui apparire come evanescenti anime paradisiache immuni da peccato e passione. La liberazione del genere umano, e non solo della donna, da questo paradigma oppressivo e ipocrita è la lotta che le generazioni future dovranno faticosamente intraprendere sul cammino di una vera evoluzione. Questo volume è un tassello, una piccola pietra d’inciampo, un piccolo ma generoso contributo che donne e uomini coraggiosi vogliono porre su questo difficile sentiero.

Ti interessa questo corso?
Cosa aspetti? Iscriviti ora!

Ecco cosa otterrai:

 
  • 9 moduli che spiegano e trattano il complesso fenomeno della violenza e discriminazione sulle donne da vari punti di vista: sociologico, antropologico, culturale, legale, psicologico e pedagogico
  • Il libro “Voci di donna, il complesso intreccio tra psicologia e femminismo” a cura di Simona Adelaide Martini, edizioni Underground?
  • Strumenti di intervento adeguati
  • Conoscenza della rete antiviolenza e delle possibilità di intervento
  • Attestato finale con la partecipazione delle associazioni patrocinanti
  • Accesso ai contenuti 24 ore su 24
  • Disponibile su PC, smartphone e tablet

Mi interessano solo alcuni moduli

Puoi effettuare il pagamento tramite carta di credito e PayPal

IL PROGRAMMA DEL CORSO

1.1 Il linguaggio influenza il pensiero? (Monia D’Addio)

1.2 Linguaggio, stereotipi e pregiudizi di genere (Monia D’Addio)

1.3 Le parole della violenza e il peso dei media (Monia D’Addio)

1.4 Stereotipi nel cinema e nella fiction (Laura Galasso)

1.5 La società come terreno fertile per la violenza sulle donne (Stefania Macchieraldo)

2.1 Cenni generali sul burnout nelle professioni di cura – il Burnout nelle operatrici delle reti antiviolenza

2.2 Assistere le donna sopravvissute alla violenza o in situazioni di violenza: tra aspettative salvifiche e investimento emotivo

Verranno spiegati i termini legati alla sessualità femminile presenti nel libro “Il Viaggio delle Orchidee Danzanti”
3.1 INTRODUZIONE (a cura della Dott.ssa Simona Adelaide Martini)

3.2 termine CONSAPEVOLEZZA (a cura della Dott.ssa Simona Adelaide Martini)

3.3 termine AUTODERMINAZIONE (a cura della Dott.ssa Simona Adelaide Martini)

3.4 termine DIGNITA’ (a cura della Dott.ssa Valentina Testa)

3.5 termine CONSENSO (a cura della Dott.ssa Valentina Testa)

3.6 termine RISPETTO (a cura della Dott.ssa Valentina Testa)

3.7 termine RECIPROCITA’ (a cura della Dott.ssa Andrea Carta)

3.8 termine DESIDERIO (a cura della Dott.ssa Andrea Carta)

3.9 termine PIACERE (a cura della Dott.ssa Simona Adelaide Martini)

(Verranno affrontati e approfonditi alcuni temi trattati nel capitolo del libro “Voci di Donna”)

4.1 Excursus storico

4.2 Sessualità femminile

4.3 Intelligenza emotiva e conoscenza di sé

4.4 Identità e ruolo materno

5.1 La Violenza ostetrica: definizione, caratteristiche e linee guida

5.2 La Violenza ostetrica: il trauma e le sue conseguenze psico-fisiche

5.3 Intervista a Eleonora Sciascia: esperienze e vissuti di una Ostetrica

5.4 L’operatore sanitario: comunicazione efficace, ascolto attivo, relazione partecipata ed empatica

6.1 Caratteristiche degli uomini che agiscono violenza su donne e minorenni: storie, credenze, meccanismi difensivi. Conoscere per riconoscere

6.2 Nascita, vision e metodologie dei centri maltrattanti a livello internazionale, nazionale (la rete Relive) e il modello di lavoro dell’associazione “Nuovo maschile. Uomini liberi dalla violenza” di Pisa

6.3 Essere un maltrattante e un padre. Quale correlazione fra violenza e genitorialità?

6.4 Il colloquio con l’uomo che agisce violenza nelle relazioni affettive: vissuti e meccanismi difensivi delle figure professionali. Indicazioni e buone prassi per favorire consapevolezza e motivazione al cambiamento

7.1 Definizione di violenza assistita e i numeri del fenomeno

7.2 Le ripercussioni della violenza assistita sullo sviluppo infantile

7.3 La presa in carico e il trattamento di bambini e bambine vittime di violenza assistita

8.1 Ctu e affido minori: funzionamento e rischi connessi alla scissione civile/penale

8.2 La bufala della pas e delle successive rivisitazioni

8.3 Reati di stupro, stalking, revenge porn e la colpevolizzazione delle donne

9.1 Introduzione generale e suggerimenti per le attività iniziali di gruppo: ice breaking e accoglienza. Facilitare l’emersione del tema

9.2 Che cosa facciamo insieme? Di cosa parliamo? Suggerimenti sulla conduzione del “lavoro centrale”

9.3 Per un saluto integrato: condivisione e risignificazione del vissuti grazie all’io-osservatore

A CHI E' DEDICATO QUESTO CORSO?

Il Corso è aperto a mediche/ci, psichiatre/i, psicologhe/gi, psicoterapeute/i, criminologhe/gi, avvocate/i, forze dell’ordine, educatrici/tori, assistenti sociali, infermiere/i e tutte le figure professionali che ruotano intorno al mondo della violenza e della discriminazione sulle donne o che comunque hanno un’utenza femminile. Il Corso è aperto anche alle studentesse e agli studenti universitari. 

 

PERCHÉ SCEGLIERE UN CORSO ONLINE?

  • NESSUNA SCADENZA
    Il corso, una volta acquistato, sarà sempre disponibile e consultabile, senza limiti di tempo, nell'area riservata
  • QUANDO VUOI
    Segui il tuo ritmo di studio: avrai l'accesso H24 e 7 giorni su 7, senza limiti e potrai decidere tu quando preferisci seguire le lezioni
  • DOVE VUOI
    Nessuno spostamento né viaggio da intraprendere; frequenta le lezioni dove preferisci: comodamente da casa o dall’ufficio
  • COME VUOI
    Il tuo corso è sempre con te! Disponibile su pc, tablet o smartphone
  • RISPARMIO
    Un costo decisamente inferiore e più vantaggioso rispetto ai corsi in aula

Ti interessa questo corso?
Cosa aspetti? Iscriviti ora!

Ecco cosa otterrai:

 
  • 9 moduli che spiegano e trattano il complesso fenomeno della violenza e discriminazione sulle donne da vari punti di vista: sociologico, antropologico, culturale, legale, psicologico e pedagogico
  • Il libro “Voci di donna, il complesso intreccio tra psicologia e femminismo” a cura di Simona Adelaide Martini, edizioni Underground?
  • Strumenti di intervento adeguati
  • Conoscenza della rete antiviolenza e delle possibilità di intervento
  • Attestato finale con la partecipazione delle associazioni patrocinanti
  • Accesso ai contenuti 24 ore su 24
  • Disponibile su PC, smartphone e tablet

Mi interessano solo alcuni moduli

Puoi effettuare il pagamento tramite carta di credito e PayPal

LE DOCENTI DEL CORSO

Simona Adelaide Martini

 

Psicologa e Psicoterapeuta con la Procedura Immaginativa, EMDR, consulente in educazione e training sessuale. Psicologa dell’emergenza, consulente Ania Cares, primo soccorso vittime dirette e indirette sinistri stradali.
Mi occupo da anni di consulenza tecnica di parte in caso di affido minori.
Vicepresidente TerraLuna, associazione impegnata nella lotta alla discriminazione e violenza sulle donne, all’interno della rete antiviolenza nordovest milanese. Membro CDA Psicoterapia Aperta, progetto sociale di Psicologia e Psicoterapia sostenibile.
Mi occupo da tempo di formazione clinica attraverso l’utilizzo di strumenti immaginativi, simbolici e proiettivi. Amo esplorare e trovare nuove possibilità da condividere con chi lavora nella relazione d’aiuto, in un’ottica di formazione relazionale e circolare. Mi stanno particolarmente a cuore le tematiche femminili, l’età evolutiva e le relazioni, dentro le quali si esprime tutto il nostro potenziale affettivo, fisico e mentale.
Curatrice di testi:
Voci di donna, il complesso intreccio tra Psicologia e Femminismo, AAVV, 2020, Edizioni Underground? Milano
Psicosociologia della genitorialità, AAVV, 2017, Edizioni Golem, Torino
Un fiore che sboccia: le basi scientifiche dell’educazione all’affettività e alla sessualità, 2015, Istituto HFC, Roma

Contatti:
Instagram: @psicoviaggio
Facebook: Dott.ssa Simona Adelaide Martini
LinkedIn: Simona Adelaide Martini
Mail: simoademartini@gmail.com

Monia D’Addio


Psicologa, educatrice alla nascita. 
Laureata a Torino, ha lavorato quattro anni nei Paesi Bassi come Psicologa libera professionista, dove ha continuato la sua formazione.
Nel 2018 rientra in Italia, dove riprende l’attività di libera professionista nella città di Novara. 
Si occupa di psicologia perinatale e sostegno alla genitorialità, psiconutrizione, benessere psicocorporeo e tematiche LGBT.
Collabora con le associazioni Edo’s SMAile, Novararcobaleno e Agedo Novara. 
Contatti:
www.psicologaperte.it
Fb: Monia D’Addio Psicologa Novara
www.edosmaile.org

Laura Galasso


Laura Galasso, Laureata in Comunicazione e Società presso l’università degli Studi di Milano, da anni attivista femminista e LGBTQIA+, ha relazionato in diversi percorsi formativi tra cui quelli pensati per l’Ordine dei Giornalisti di Novara (a tema linguaggio e rappresentazione nei media sportivi, nel 2019), e per l’Ordine degli Avvocati di Novara a tema diritti umani LGBT+ nel 2018) tramite l’associazione Novararcobaleno di cui è tutt’oggi Presidentessa. 
Durante i mesi di lockdown ha realizzato il progetto “Donne, femminismo e differenze”, già proposto all’interno de “Il viaggio di Enea”, piattaforma educazionale per ragazze e ragazzi con sindromi fisiche quali distrofinopatie e malattie neuromuscolari.

Stefania Macchieraldo
 

Laureata in Lettere con specializzazione in Sociologia presso l’UniCatt di Milano e in Psicologa Clinica e di Comunità presso UniTo di Torino.
Iscritta all’Albo dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte, lista Psicoterapeuti.
Formata come psicoterapeuta presso lo Studio di Psicodramma di Milano.
Training di Ipnosi Clinica presso il Milton Erikson Institute di Capua.

Direttore dello studio di Psicoterapia e Psicodramma “Kimila – Teatro dell’Anima”.
Direttore e didatta della Scuola di Psicodramma per Formatori Huract di Lugano.
Trainer e partner di Huract società di formazione di Lugano.

Mi occupo di interventi clinici con adulti rispetto a disturbi dell’umore, difficoltà relazionali, dipendenze affettive, problemi di coppia, psiconcologia nel sostegno di pazienti e familiari; sostegno perinatale ed accompagnamento nei percorsi di PMA in collaborazione con medici ed altre figure sanitarie.

Le tecniche che privilegio sono quelle a mediazione corporea, in grado di coinvolgere mente e corpo, come i metodi attivi, lo psicodramma, la mindfulness e l’ipnosi clinica.
Ricevo presso i miei studi a Torino, Milano ed in provincia di Biella e lavoro anche in via telematica.

Mi occupo da anni di questioni femminili e collaboro con associazioni, enti e centri anti-violenza in merito a progetti inerenti a violenza sulle donne: trattamento, prevenzione, sensibilizzazione, supervisione operatori.

Effettuo interventi formativi su diversi fronti: supervisioni di operatori, insegnati, professionisti del sociale; prevenzione e sensibilizzazione; formazione aziendale, focalizzata soprattutto sulle dinamiche relazionali e sulla valorizzazione delle risorse.

Annalisa Corbo

 

Laureata in Psicologa Sociale e dello Sviluppo e iscritta all’Albo dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia, lista Psicoterapeuti. ormata come psicoterapeuta presso lo Studio di Psicodramma di Milano.
Sono Vicepresidente dell’AIPsiM – Associazione Italiana Psicodrammatisti Moreniani.
Ho esercitato come formatrice del personale sanitario presso l’ASST Santi Paolo e Carlo dove tuttora programmo e conduco laboratori esperienziali per l’Università di Scienze Infermieristiche dell’A.O. San Paolo di Milano e presso la Casa di Cura Privata del Policlinico Dezza di Milano.
Sono attualmente consulente formatrice di Emergency ONG (ufficio didattica), Medicina del Lavoro, OPTN Milano Centro e di Progetto Itaca Onlus. Sono formatrice del personale sanitario di Azimut Riabilitazione.
Appassionata di gioco di ruolo dal vivo (grv ovvero larp) e dell’utilizzo del gioco in psicoterapia, approfondisco da anni una personale ricerca di integrazione tra psicodramma, psicoterapia, gioco e larp. Sono tra gli autori del volume edito da Franco Angeli “Edu-larp – Game Design per giochi di ruolo educativi”.
Ho pubblicato diversi articoli in cui la presenza del larp si fonde con lo sviluppo sociale ed individuale delle persone:
“Adolescenti in gioco” per la Rivista di Scienze Sociali
“A Trilogy Of Power And Oppression” per il libro Larp Politics
“Lo psicodramma come metodo formativo integrato con tecniche di diverso approccio” Per la rivista Psicodramma Classico edita da AIPsiM

Conduco un gruppo di psicoterapia psicodrammatica continuativo a Milano presso Associazione Puntouno e ricevo in privato presso lo studio Psi.Co a Cornaredo (MI) e per via telematica.

Andrea Carta
 

Sono una psicologa regolarmente iscritta all’Albo A degli Psicologi della Lombardia e specializzanda in psicoterapia ad orientamento cognitivo costruttivista relazionale presso il Centro di Terapia Cognitiva di Como. Attualmente lavoro come libera professionista e offro consulenze e sostegno psicologico ad adulti, bambini e genitori; sono inoltre consulente psicologa presso una Scuola dell’Infanzia.
Nella mia pratica clinica mi occupo di promuovere una migliore gestione delle proprie emozioni e una maggiore consapevolezza di se stessi e del proprio funzionamento in termini di emozioni, pensieri e comportamenti. Offro anche valutazioni psicodiagnostiche, interventi psico-educativi per problematiche emotivo-comportamentali e interventi di sostegno alla genitorialità. 
Ho conseguito la Laurea in Psicologia e l’abilitazione alla professione di Psicologo presso l’Università di Pavia, dove ho collaborato come ricercatrice in formazione e cultrice della materia, svolgendo attività di docenza e di tutor degli studenti del corso di laurea triennale e magistrale di Psicologia. Ho conseguito un Master in Training Autogeno, Tecniche di Rilassamento e Visualizzazione e mi sono inoltre perfezionata nel trattamento delle dipendenze affettive, dipendenze alimentari e gioco d’azzardo patologico. Sono abilitata all’intervento di Video-Feedback, intervento evidence-based per la promozione di una genitorialità positiva e mi sono formata in Psicodiagnosi dell’Età Evolutiva con test proiettivi e relazionali. 
In precedenza, ho lavorato presso un Centro Antiviolenza come operatrice di accoglienza e all’interno di una casa-rifugio ad indirizzo protetto; ho svolto una tesi sperimentale che ha indagato i fattori di rischio e di protezione, in riferimento alla teoria dell’attaccamento, nelle madri e nei figli vittime di violenza domestica. 
Pubblicazione internazionale: Barone, L., Carta, A. & Ozturk, Y. (2018) Social-emotional functioning in planned lesbian families: does biological versus non-biological mother status matter? An Italian pilot study, Attachment & Human Development, DOI: 10.1080/14616734.2018.1528620

Ricevo su appuntamento in provincia di Milano a Garbagnate Milanese, Bollate e Legnano. 
Per informazioni: 346 286 4198 – andreacarta.psicologa@gmail.com
Sito web: www.psicologacarta.it
Pagina FB: https://www.facebook.com/psicologiaeattaccamento/ 
Instagram: https://www.instagram.com/andrea_carta_psicologa/ 

Marta Giusti 


Sono Marta Giusti, mi sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Firenze. Successivamente mi sono trasferita a Bologna per frequentare il corso di Laurea Specialistica in Antropologia culturale ed Etnologia. Ho avuto modo di vivermi la città, gli ambienti sociali ed artistici al suo interno. Amo viaggiare ma, allo stesso tempo, sono convinta anche che sia importante tornare, per essere artefici del cambiamento nella propria realtà con energia e sincerità, incarnando la propria prospettiva del mondo. Ho grande passione per il teatro e per le dinamiche che si instaurano all’interno di un gruppo di persone che, nel creare arte, permette ad ognuno di lavorare su se stesso e sulla comunità. Sono interessata a sostare nei “territori di confine”, zone ricche di pensiero creativo, svincolato e libero. Credo fermamente nelle relazioni umane, nel dialogo e nell’interdisciplinarietà e compenetrazione tra saperi diversi.

Silvia Cerri


Psicologa Psicoterapeuta
Iscritta all’Ordine degli Psicologi della Toscana n. 7281
Psicologa, psicoterapeuta, ho conseguito presso l’Università degli Studi di Padova sia la laurea in Psicologia Clinico – Dinamica che la Specializzazione in Psicologia del Ciclo di Vita. Ho conseguito inoltre il Master in Psicologia Giuridica e Forense presso l’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare di Roma.
Ho lavorato come psicologa in un progetto che accoglie donne e madri con bambini che si trovano ad attraversare un periodo di disagio, un momento di difficoltà dovuto a qualsiasi causa, dalla violenza a problemi di carattere economico o sociale.
Attualmente lavoro privatamente come psicoterapeuta in provincia di Pistoia e come educatrice professionale presso una Comunità di recupero per adulti tossicodipendenti, dove conduco colloqui e gruppi.
Ho infine esperienza per quanto riguarda progetti di teatroterapia e arteterapia con donne in doppia diagnosi e con altre attività espressive quali il teatro dei burattini, il giornalino, il disegno, la scrittura, la musica, laboratori con materiale di riciclo.
Ho collaborato, insieme ad altre colleghe, al libro “Voci di donna – il complesso intreccio tra psicologia e femminismo”, Edizioni Underground?, a cura della Dottoressa Simona Adelaide Martini e con alcune di loro abbiamo in corso un altro progetto sulla psicoeducazione sessuale, denominato “Il viaggio delle orchidee danzanti”.
Per informazioni:
3402213176
silvia.cerri@psypec.it
silvia.cerri@alice.it
sylviettta@gmail.com

Valentina Testa

 

Iscritta all’Ordine degli Psicologi della Toscana n°8403
Mi sono laureata in Psicologia dello Sviluppo (vecchio ordinamento) con una tesi intitolata “Rappresentazioni mentali della donna in gravidanza. Studi e Ricerche” presso l’Università degli Studi di Firenze.
Successivamente ho effettuato tirocinio presso il reparto maternità dell’Ospedale Careggi di Firenze e presso l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Pistoia, facendo formazione con l’Associazione Artemisia di Firenze sulla tematica della violenza sulle donne. 
Sono stata volontaria presso il centralino AiutoDonna del Comune di Pistoia per la prima accoglienza telefonica per donne vittime di violenza sessuale, fisica, psicologica, economica, stalking.
Dopo aver lavorato per alcuni anni in ambito educativo, nel 2014 mi sono affacciata al mondo della docenza presso alcune agenzie formative accreditate con la Regione Toscana, in cui ho tenuto lezioni di psicologia presso corsi professionalizzanti. 
Ho frequentato un corso Tutor DSA e un Master Specialistico in DSA e mi occupo di valutazione e potenziamento in casi di Disturbi dell’Apprendimento.
Ho frequentato a Milano un Master in Psicologia Perinatale, settore specialistico della psicologia che si occupa di tutto ciò che ruota intorno alla gravidanza, partendo dal concepimento fino ai primi anni di vita del bambino.
Mi occupo di sostegno psicologico per adulti, sostegno alla genitorialità, sostengo psicologico a bambini e adolescenti.
Ho collaborato con varie colleghe al libro “Voci di donna – il complesso intreccio tra psicologia e femminismo”, EdizioniUnderground?, curato dalla Dott.ssa Simona Adelaide Martini; con quest’ultima e con la Dott.ssa Andrea Carta stiamo lavorando ad un altro progetto editoriale dedicato alla psicoeducazione sessuale per donne di ogni età, a partire quindi dalle bambine, chiamato “Il viaggio delle orchidee danzanti”, in uscita nei prossimi mesi.
A gennaio 2021 inizierò il mio percorso per diventare psicoterapeuta presso il Centro Studi Psicologia Relazionale a Prato.
Ricevo su appuntamento presso Via Cavour 24 a Montecatini Terme, per supporto psicologico ed emotivo bambini, adolescenti e adulti.
Inoltre presso il Centro Arké a Prato, in Via Beniamino Gigli 4, ricevo su appuntamento le donne in gravidanza per supporto e sostegno emotivo e psicologico.

Sara Arrighi


Psicologa e psicoterapeuta sistemico relazionale, specializzata presso l’European Institute of Systemic-relational Therapies di Milano (EIST), si occupa di terapia individuale, di coppia e familiare.
Ha collaborato all’interno dell’Unità clinico-psicologica per il disagio familiare e lavorativo del Cps dell’U.O. Fatebenefratelli di Milano nella presa in carico di pazienti con sintomi da stress lavoro correlato e vittime di mobbing, offrendo percorsi psicoterapeutici e sostegno psicologico.
Ha consolidato la sua esperienza nel Consultorio Familiare Integrato dell’U.O. “Niguarda”, dove si è dedicata principalmente a terapie di coppia e familiari; presso l’Associazione AbaMI offre percorsi di sostegno psicologico di gruppo e terapie di coppia rivolte a genitori di bambini con disturbo dello spettro autistico.
Dal 2013 coordina comunità per minori nel comune di Milano.
Nel 2018 è stata coautrice del volume “Il mestiere (im)POSSIBILE: l’educatore tra passione, impegno e rischio burnout” edito da Edizioni Underground?
Nel 2019 in veste di relatrice ha partecipato ai convegni “Come acrobati senza rete – Rischi e responsabilità nel lavoro dell’educatore”, tenuto a Firenze e “La sindrome da burnout: modelli di prevenzione e strategie di intervento nelle professioni di cura” organizzato a Milano.
Fa parte del comitato scientifico della collana “Pleiadi – collana di contributi psicopedagogici” per la casa editrice Edizioni Underground?

Serena Saggiomo 


Nata a Novara nel 1984 si laurea in psicologia a Padova. Da sempre attiva nel sostegno al disagio sociale, ha lavorato con servizi sociali, Ser.t. e carcere.
Ha gestito per diversi anni uno sportello di ascolto e supporto psicologico per lavoratori del sociale e ha pubblicato, assieme a colleghe psicoterapeute, il volume “Il mestiere impossibile- l’educatore tra passione, impegno e rischio burnout” sul tema del benessere psicologico nelle professioni di cura.
Collabora come membro del comitato scientifico della collana “Le pleiadi- psicologia, pedagogia e scienze umane” della casa editrice Edizioni Underground?  e come consulente e formatrice per associazioni e aziende.
Si specializza in psicoterapia e psicodramma nel 2015 a Bologna, dove attualmente vive e lavora.

Barbara Donadoni

 

Psicologa psicoterapeuta ad indirizzo psicodinamico, perfezionata in Psicologa Clinica Perinatale e in terapia con EMDR. Membro fondatore e Tesoriera dell’ Associazione di promozione sociale “Crescere”, libera professionista presso lo Studio Personae di Novara.  Mi occupo da sempre di adolescenza ed età adulta. Negli ultimi anni mi sono dedicata soprattutto alla Psicologia clinica perinatale (concepimento e infertilità, gravidanza, puerperio e primi tre anni di vita) e ai servizi per il sostegno delle Donne. Nella presa in carico di una Persona credo sia fondamentale avere un’ ottica di rete multidisciplinare, così da poterla accogliere nel rispetto della sua globalità, completezza e come Persona che possa essere compresa, rispettata e seguita in una relazione di autenticità reciproca.

CONTATTI
TELEFONO 334 58 34 551
MAIL BARBARA.DONADONIPSICOLOGIA@GMAIL.COM
SITO WWW.BARBARADONADONI.IT
PAGINA FB @BARBARADONADONIPSICOLOGAPSICOTERAPEUTA
PAGINA INSTAGRAM @DONADONIB

Desiree Olianas

 

Sono Psicologa e Psicoterapeuta psicodinamica integrata con EMDR.
Impegnata in progetti di prevenzione e contrasto alla violenza maschile su donne e minorenni attraverso percorsi di presa in carico psicoterapeutica di donne sopravvissute alla violenza nell’infanzia e nell’adolescenza, oltre che nella sfera della coppia. Per 5 anni ho effettuato percorsi di consulenza psicologica e psicoterapia alle donne che si rivolgevano a “Le amiche di Mafalda” un’associazione di donne per le donne, nell’Alta Val di Cecina, in provincia di Pisa. Nel 2012 ho inoltre co-fondato a Pisa l’associazione “Nuovo maschile. Uomini liberi dalla violenza”, di cui sono vicepresidente, che offre percorsi di interruzione della violenza agìta e cambiamento a uomini che hanno difficoltà e gestire le emozioni, in particolar modo la rabbia, e mettono in atto forme di maltrattamento nelle relazioni affettive. Qui effettuo colloqui di valutazione, coconduco gruppi all’interno e fuori dal carcere, sono attiva nella formazione e sensibilizzazione sul tema. Alla base del mio attivismo, l’idea che insieme (non da soli/e) possiamo cambiare le cose, e che le persone, se lo desiderano, possono cambiare.

FAQ

Da quando sarà disponibile il corso?
I moduli saranno disponibili online a partire da metà settembre 2020.

Sono iscritto a un Corso Online. Dove ritrovo il calendario delle lezioni?
I percorsi online non prevedono le lezioni in diretta. Iscrivendosi al corso si ritroveranno già tutti i materiali delle lezioni (video fruibili on demand) nell’area personale. I materiali delle lezioni resteranno a disposizione senza limiti, anche dopo il termine del corso.

Fino a quando saranno disponibili i materiali dei corsi nella mia Area Utente?
I materiali delle lezioni saranno disponibili senza alcun limite di tempo, nell’area personale. 

Com’è strutturato il percorso?
Il corso è suddiviso in 9 moduli. Significa che non hai bisogno di completarlo tutto in una volta, ma puoi seguirlo un pezzetto per volta, seguendo i tuoi tempi di apprendimento.

Posso vedere le lezioni più volte?
Certo! Una volta acquistato il percorso sarà tuo per sempre. Puoi rivedere le lezioni ogni volta che vuoi, in qualsiasi momento. I video non sono live, sono registrati e sempre disponibili sulla piattaforma.

Quali sono le modalità di acquisto possibili?
Il corso è acquistabile tramite pagamento con carta di credito o PayPal.

COME PROCEDERE:

1
"VOGLIO ISCRIVERMI AL CORSO"

Cliccando sul bottone “VOGLIO ISCRIVERMI AL CORSO” verrai indirizzato al carrello dove, inserendo i tuoi dati ed effettuando il pagamento, avrai effettuato l’acquisto del corso.

2
Email con credenziali di accesso

Una volta effettuato l’acquisto, ti arriverà sull’indirizzo email che hai inserito un’email con la conferma di pagamento. Le credenziali per accedere alla tua area riservata ti arriverà il primo agosto 2020.

3
La tua area
personale

A questo punto non ti rimane che entrare nella tua area riservata e seguire le lezioni cliccando “il mio abbonamento”.
Le lezioni saranno disponibili dal primo agosto 2020.

Mi interessano solo alcuni moduli

Puoi effettuare il pagamento tramite carta di credito e PayPal